Africa: addio ai combustibili fossili con Idrogeno

sudafricaNella speranza di poter dire addio per sempre al consumo di combustibili fossili, il Sud Africa negli ultimi anni, ha deciso di investire nell’idrogeno. Per avviare il progetto è stato installato all’interno della riserva naturale di Cape Flats, un generatore azionato da questo gas. 

A prima vista questa struttura sembra non avere nulla di diverso, facendo pero' maggiore attenzione ci si accorge che il combustibile rinnovabile permette di generare energia non rilasciando alcun tipo di emissione nociva.

Questo progetto deve essere d’esempio per un’Italia che sembra lontana anni luci da queste situazioni positive.

Pensate che per la generazione di energia green è stato installato un generatore prototipo, nemmeno una versione ufficiale ma che funziona a celle a combustibile. L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla Hydrogen South Africa System Centre, con l’aiuto di una società locale attiva nell’ambito di queste tecnologie.

Un paese considerato del terzo mondo come il Sudafrica è riuscito a creare un progetto a energia pulita, forse l’Italia e le altre nazioni dovrebbero iniziare a darsi una mossa? Stiamo parlando di un paese che spesso ha problemi di mancanza di corrente e tariffe elevate per una popolazione che sopravvive con difficoltà ogni giorno.

Il palazzo di idrogeno è la risposta per dire sì una volta per tutte alle soluzione energetiche rinnovabili e sostenibili. Nessun inquinamento e rumore, le celle a combustione sono nate per questo scopo, le stesse vengono utilizzate anche in viaggi spaziali e oggi disponibili anche in luoghi dove non è disponibile una rete elettrica.

Un passo positivo e coraggioso rispetto al nucleare, infatti l’idrogeno può essere utilizzato in sede grazie all’utilizzo di un elettrolizzatore dell’acqua. Via ai grandi progetti rinnovabili in tutto il mondo, sperando che l’avvio del progetto aiuti l’Italia a muoversi una volta per tutte.