Salviamo i cincillà

cincillaI cincillà sono dei simpatici animali selvatici simili a scoiattoli che vengono anche addomesticati per essere tenuti come bestiole da compagnia.Accudirli in modo corretto è impegnativo e dispendioso, quindi suggerisco a tutti coloro che volessero adottarne uno di armarsi di molto tempo e pazienza.

I cincillà in natura vivono nella steppa e nei deserti dell'Africa, Asia ed Europa sud-orientale e purtroppo sono soggetti a cattura a causa della loro preziosa pelliccia. In aggiunta a questo, sono anche prede appetibili e facilmente cacciabili da gatti , aquile e serpenti. Per questi motivi principali,purtroppo oggi sono una razza in estinzione che ogni hanno perde un numero elevato di esemplari. C’e’ un motivo importantissimo per salvaguardare i cincillà : bisogna ritrovare assolutamente un equilibrio accettabile nell’ecosistema, poiché anche il più piccolo animale svolge un ruolo insostituibile ed importante.

Come già detto i cincillà hanno il corpo simile a quello di uno scoiattolo, e sono cacciati soprattutto in Europa e in Nord America per la loro morbida pelliccia. Il loro sterminio cominciò nel milleottocento e continua a tutt’oggi, tanto è vero che il numero di esemplari è costantemente e drasticamente diminuito nel corso degli anni e se non si troverà un rimedio efficace in pochi tempo saranno irrimediabilmente estinti. Per questo motivo oggi sono considerati una specie in via di estinzione ed i pochi esemplari rimasti sono impauriti e stressati ed hanno un atteggiamento difensivo innaturale che li porta a perdere energia con conseguente effetto negativo sulla loro riproduzione. Il cincillà è una bestiola sensibile ed anche il tentativo di farli riprodurre in cattività spesso non va a buon fine.

In conclusione è necessario salvarli da questa strage insensata,sensibilizzando tutti i nostri conoscenti sull’inutilità di indossare una pelliccia insanguinata.