Aragoste a rischio

Negli Usa gli oceani sono troppo acidi.

aragostaA causa dei mutamenti climatici, gli oceani degli Stati Uniti stanno diventando più acidi. Una condizione nociva e pericolosa per tutti gli abitanti acquatici con guscio, come i gasteropodi, i lamellibranchi e le aragoste. Lo stato del Maine ha deciso di coinvolgere numerose persone per poter approfondire l’argomento, considerato il fatto che non tutti sono a conoscenza della gravità assoluta generata dall’acidificazione degli oceani, soprattutto dal punto di vista della pesca. Grazie ad alcuni importanti studi, è stato possibile dimostrare come gli alti livelli di acidità nelle acque renda difficile e lenta la crescita delle larve di astice. Un problema a cui è difficile far fronte, visto che deriva dalle importanti emissioni di CO2 a livello mondiale. La quantità eccessiva di questa sostanza nell’aria causa una alta concentrazione di acido carbonico negli oceani: dopo circa 200 anni, il pH è sceso di 0,11.