Come evitare diabete, obesità e carie?

Secondo un l'Oms sono cinquanta i grammi di zucchero che si possono assumere al giorno e non di più

, ovvero si parla di 12 cucchiaini da caffè. Questo limite non dovrebbe mai essere superato dia dagli adulti che dai bambini. Questo fattore emerge dalle nuove ricerche effettuate dall'Oms presenti nella guida 2015. Infatti nella sua guida sottolinea i rischi che si corrono consumando eccessivamente lo zucchero. livello zuccheri

 

Secondo quanto viene riportato nella guida ridurre il consumo di zucchero mette al riparo da diabete, obesità e carie.

Pare che il fabbisogno energetico di ogni persona non deve superare il 10% di zuccheri aggiunti. Per trarre il massimo beneficio per la nostra salute dovremmo ridurre le quantità indicate per un massimo di 25 grammi giornalieri ovvero circa sei cucchiaini da caffè, infatti ogni cucchiaino da caffè contiene all'incirca quattro grammi di zucchero.

 

 

Ovviamente non devono essere conteggiati solo i cucchiaini di zucchero che aggiungiamo al nostro tè o caffè, ma per zuccheri aggiunti l'Oms si riferisce anche a quelli che sono contenuti negli sciroppi, nei succhi di frutta, nei biscotti, nelle caramelle negli yogurt e anche quelli che sono contenuti negli Snack dolci.

Molti non sanno che gli zuccheri aggiunti sono contenuti anche in alcuni alimenti salati come nel ketchup e la maionese e nelle conserve in lattina. Secondo alcune statistiche pare che una bibita gasata in lattina contiene circa la metà del totale di zuccheri aggiunti che possiamo assimilare in un giorno.

 

Mantenere al di sotto del 10% l'assunzione di zuccheri aggiunti riduce il rischio di obesità, carie e peso in eccesso. Quindi ogni cittadino dovrebbe rivedere le proprie abitudini alimentari e ridurre drasticamente l'apporto di zuccheri raffinati e di zuccheri aggiunti. Alcuni esperti del settore chiedono interventi statali per ridurre il quantitativo di zuccheri presenti nelle bibite gassate. L'Oms raccomanda a tutti i cittadini una maggiore attenzione nel consumo di zuccheri sia per gli adulti che per i bambini.