Salute: Effetti del fumo sul feto in gravidanza

Ormai non è una novità che il fumo fa male infatti sono in moltissime le persone che ogni giorno tentano di smettere.

Ovviamente fa ancora più male quando si è in una fase di gravidanza, in quanto il fumo danneggia noi stessi ed il bambino. Eppure ancora oggi nel 2015, sono pochissime le donne che smettono di fumare in gravidanza (durante i 9 mesi). Ma uno studio fatto di recente potrebbe far cambiare idea. Grazie ad uno studio effettuato da ricercatori dell'università di Durham si è riuscito a fotografare l'effetto del fumo sul feto, e ci sono inquietanti risultati.fumare in gravidanza

 

La ricerca ha visto partecipare donne in gravidanza con dipendenza da fumo e donne senza dipendenza. I risultati sono stati ben delineati, in quanto si sono visti i feti delle madri che fumavano avere dei movimenti del volto rappresentativi diversi rispetto a quelli delle madri che non fumavano. In particolar modo si sono visti i bambini delle donne fumatrici che avevano un maggiore movimento della bocca, questo fenomeno secondo i ricercatori può assolutamente essere associato ad un rallentamento della fase di sviluppo di alcune aree del cervello.


È stato possibile fare questa scoperta grazie all'uso di uno strumento che ormai è molto diffuso anche in alcuni ambulatori, ovvero l'ecografia in 4D. Secondo i ricercatori il fatto che oggi la tecnologia sia di aiuto, aiuta in particolar modo a vedere alcuni fattori che fino a poco tempo fa rimanevano del tutto nascosti. Grazie a questi strumenti è possibile oggi verificare quali siano gli effetti che il fumo può avere sul feto durante la gravidanza. Inoltre pare proprio che anche lo stress e la depressione abbiano effetti significativi sui movimenti del feto. Ma l'effetto maggiore lo si è riscontrato con la nicotina che non permette lo sviluppo in maniera ottimale. Inoltre per confermare del tutto queste ricerche bisognerebbe effettuare il sondaggio con un raggio di test più ampio.